La cartella informatizzata personale del paziente (CIP)

Trasparenza, sicurezza e qualità nelle cure mediche.

L'CIP IN BREVE


La cartella informatizzata personale del paziente (CIP)

Personale, sicura, trasparente

Nella cartella informatizzata personale del paziente, le giuste informazioni sanitarie sono disponibili al momento giusto – in modo affidabile e sicuro. Ciò porta vantaggi: sia per i pazienti che per gli operatori sanitari che li curano.

Le informazioni sanitarie personali appartengono al singolo cittadino, alla singola cittadina. Tuttavia, oggi pochissime persone dispongono di una raccolta completa e aggiornata dei propri dati sanitari a casa come vaccinazioni, liste di farmaci, radiografie o referti ospedalieri. Queste informazioni sono importanti non solo per i pazienti, ma anche per gli operatori sanitari che li curano.

Particolarmente se sono coinvolte in cura contemporaneamente più persone – per esempio il medico di famiglia, il farmacista e l’ospedale. O se l’accesso al gruppo sanguigno o al testamento biologico è necessario in caso di emergenza. Queste informazioni e questi dati appartengono nella cartella informatizzata personale del paziente – quindi sono sempre aggiornati e sempre disponibili in caso di necessità.

I vantaggi della cartella informatizzata personale del paziente

Chi sa di più, sa fare di più – per la popolazione della Svizzera sudorientale l’CIP significa: migliore informazione, più trasparenza, più competenza sanitaria, più partecipazione ma anche più sicurezza ed efficienza nel processo di trattamento medico. E per i professionisti della salute: informazioni più rapide, migliore comunicazione interdisciplinare, maggiore efficacia ed efficienza.

L’CIP garantisce che i dati e le informazioni rilevanti per il trattamento e anche i dati e le informazioni sanitarie raccolte individualmente siano disponibili quando necessario.

La decisione su chi può prendere visione di questi dati e su queste informazioni è presa esclusivamente dal titolare della CIP. Ciò è quanto richiede la legge federale sulla cartella informatizzata del paziente.

Chi sa di più, sa fare di più. Ciò è particolarmente vero anche per la popolazione: i pazienti ricevono maggiori informazioni sul loro trattamento e sono quindi meglio coinvolti nella pianificazione del trattamento, ad esempio come diabetici. Ma la popolazione sana può anche utilizzare l’CIP come luogo di archiviazione per i dati personali sulla salute raccolti, ad esempio, tramite fitness tracker o smartphone.

La cartella informatizzata personale del paziente è una fonte sicura di dati sanitari

La cartella informatizzata personale del paziente (CIP) è protetta dalla legge federale sulla cartella clinica elettronica (LCIP). La legge disciplina i diritti e i doveri della popolazione nonché degli operatori sanitari e delle loro istituzioni coinvolte nell’utilizzo della CIP.

La cartella informatizzata personale del paziente nella vita quotidiana della popolazione

La cartella informatizzata personale del paziente (CIP) vi accompagna per tutta la vita. Contiene dati e informazioni rilevanti per il trattamento ed è disponibile per gli operatori sanitari quando conta – come per esempio in situazioni di emergenza. I dati sanitari sono al sicuro nella CIP. Ciò è garantito dalla legge federale sulla cartella informatizzata del paziente (LCIP).


Le vostre domande sulla cartella informatizzata personale del paziente

La cartella informatizzata personale del paziente (CIP) sarà introdotta gradualmente in diverse regioni della Svizzera. eHealth Suisse – il centro di competenza e di coordinamento di Confederatione e Cantoni – ha riassunto le domande e le risposte più importanti riguardanti l’CIP.


La cartella informatizzata personale del paziente del paziente e i vantaggi per gli operatori sanitari

La cartella informatizzata personale del paziente (CIP) è una componente per il collegamento in rete degli attori del sistema sanitario – compresa la popolazione – in una rete sanitaria comune e orientata al futuro.

Il beneficio dell‘CIP per gli operatori sanitari è indiretto:

  • Accesso più rapido e senza deviazioni ai dati e ai documenti rilevanti per il trattamento dei pazienti
  • Ottimizzazione dei processi, efficienza del trattamento e coordinamento più facile con altri professionisti del settore sanitario
  • Maggiore coinvolgimento dei pazienti nel trattamento e maggiore aderenza alla terapia

L‘CIP crea in tutta la Svizzera un’area di fiducia tecnicamente standardizzata e riconosciuta anche a livello organizzativo per i dati sanitari della popolazione.

Tuttavia, la digitalizzazione del sistema sanitario non si limita all‘CIP. I professionisti del settore sanitario dipendono anche dai processi di comunicazione digitalizzati tra esperti –i cosiddetti “servizi eHealth” o “servizi B2B”.

L’associazione eSANITA mette quindi a disposizione degli operatori sanitari e delle istituzioni interessate “servizi B2B” specifici, come ad esempio lo scambio digitale con partner di trattamento a monte e a valle (eReport). In questo contesto, i dati medici e le informazioni rilevanti per il trattamento trasmessi, sono simultaneamente automatizzati e memorizzati nell‘CIP in conformità con la legge.

Questo cosiddetto “approccio duale” presenta notevoli vantaggi per tutte le parti coinvolte:

  • per i fornitori di servizi stazionari, che in questo modo possono gestire i loro processi di comunicazione in modo digitale e allo stesso tempo soddisfano i requisiti di legge dell’CIP
  • per i fornitori di prestazioni ambulatoriali che desiderano digitalizzare i processi di comunicazione con i loro partner di trattamento senza essere obbligati per legge a partecipare all’CIP
  • per la popolazione, che trae vantaggio da questo approccio perché le giuste informazioni sanitarie vengono fornite automaticamente nella propria CIP – in modo affidabile, sicuro e aggiornato.


Informazioni e supporto da parte dei nostri esperti